DIARIO DI BORDO

#1_INCONTRO

Il primo incontro di Fantapolitica! ha posto le basi necessarie per lo sviluppo di un gruppo coeso e di un percorso piacevole per i fantacandidat*.

Gli obiettivi principali delineati riguardavano, innanzitutto, la facilitazione delle relazioni umane tra i fantacandidat* e tra il Fantateam; la creazione di un safe space in cui i candidat* potessero esporsi riguardo al loro percorso politico e alle loro paure; la definizione del proprio spazio personale durante la campagna elettorale; e, in conclusione, l’attuazione, di comune accordo, di regole comuni per la buona riuscita del percorso.

Tutto questo è riuscito attraverso giochi di ruolo, che hanno permesso di rompere il ghiaccio ed esercitare la capacità di ogni fantacandidato di definire e discernere ciò che è importante, da ciò che è possibile e/o indesiderato. Attraverso momenti di condivisione, esercizi di ascolto attivo e di discussione, ogni fantacandidato ha messo a fuoco il proprio profilo politico individuando i propri messaggi chiave e potenziali opportunità e minacce della candidatura.

#2_INCONTRO
 

Lo scopo del secondo incontro è stato quello di fornire ai fantacandidat* elementi teorici e pratici di comunicazione politica da utilizzare nel corso della campagna elettorale, esercitando strategie efficaci di comunicazione politica.

 

Attraverso un esercizio di simulazione nella città immaginaria di Fantapolis all’indomani delle elezioni amministrative, attraversata da problemi politici, economici e sociali, i fantacandidat*, all’interno di un’assemblea cittadina, dovevano tentare di entrare in comunicazione con ogni portatrice e portatore di interesse, pur rimanendo fedeli al proprio posizionamento politico. Con questo esercizio, i fantacandidat* hanno messo alla prova le proprie capacità di reazione rispondendo a una possibile opposizione.

#3_INCONTRO

Durante il terzo incontro, il Fantateam ha offerto ai fantacandidat* degli strumenti di pianificazione e valutazione della propria campagna elettorale, per monitorare e misurare il raggiungimento degli obiettivi strategici. Sono stati introdotti i quattro focus strategici per facilitare la pianificazione elettorale e, attraverso la condivisione tra i presenti, si sono delineate strumenti e pratiche da utilizzare nella propria lista.

#4_INCONTRO

 

Il quarto incontro è servito per suggerire ai fantacandidat* metodi per lavorare sui propri punti di forza e per ottimizzare i tempi e le energie durante le ultime due settimane di campagna elettorale.

 

Tramite una revisione della propria SWOT analisi, ciascun fantacandidato è riuscito a delineare i propri punti di forza; una mappatura dei potenzieli alleat* è servita per capire a chi chiedere supporto elettorale e collaborazione nel lungo periodo; infine, come ultimo strumento chiave, è stata presentata una definizione strategica dell’ordine delle priorità e della divisione del lavoro.

#5_INCONTRO

Nel quinto e ultimo incontro, ciascun fantacandidato ha avuto la possibilità di esporre i propri dubbi, offrire soluzioni e proposte da adottare nell’ultima settimana di campagna elettorale. Per mezzo di una condivisione in plenaria, i fantacandidat* si sono confrontati sulle iniziative di successo intraprese durante la campagna elettorale, e sulle difficoltà più imminenti degli ultimi giorni prima del voto.

In questo ultimo incontro, inoltre, il Fantateam ha suggerito materiali di persuasione al voto o offerto la propria disponibilità a visitare alcuni fantacandidat*, dando loro supporto materiale.